NewsTesto
  
  
  
  
  
  
Complessivamente, le BCC del Gruppo hanno erogato 925 milioni di euro, in vase alle richieste secondo il Decreto Legge Liquidità.

​Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e le sue 136 Banche di Credito Cooperativo aderenti, durante l’emergenza legata al Coronavirus, confermano l’impegno a favore delle PMI sul territorio. 

Nell’ambito dei finanziamenti definiti dall’art. 13, lettera “m”, del Decreto Legge Liquidità, le Banche del Gruppo Iccrea hanno ricevuto, alla data del 29 maggio scorso (dati comunicati a Banca d’Italia), oltre 62.000 richieste relative a finanziamenti entro i 25 mila euro, per un valore complessivo superiore ai 1,2 miliardi di euro. Di queste, sono state erogate più di 38.000 operazioni, pari al 61% delle richieste ricevute, per un valore complessivo di 790 milioni di euro.

In totale le Banche del Gruppo hanno ricevuto oltre 65.000 richieste complessive di finanziamento ai sensi dell’art. 13 del Decreto Legge Liquidità, per un valore di oltre 2,2 miliardi di euro, erogando quasi il 60% di pratiche (più di 39.000), per un totale di 925 milioni di euro.


Scarica il comunicato stampa completo

Si05/06/2020News
  
Beneficiarie delle operazioni la Ciro Paone Spa (marchio “Kiton”) e la EP SpA, entrambi aziende clienti della BCC di Napoli.

Nell'ambito dell'emergenza Covid-19, il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea ha concluso attraverso la BCC di Napoli le prime due operazioni con garanzia SACE a sostegno di due aziende campane. Protagonista del finanziamento è Iccrea BancaImpresa, la banca corporate del Gruppo Iccrea che, nell'ambito del Decreto Legge 23/20, ha finalizzato i due finanziamenti, del valore di 7 milioni di euro complessivi e assistiti da garanzia SACE per il 90%, a beneficio della Ciro Paone Spa e della EP Spa.

La Ciro Paone, beneficiaria di un finanziamento di 3 milioni di euro, è un'importante realtà napoletana attiva nella produzione e commercializzazione di capi di abbigliamento di lusso, totalmente Made in Italy e conosciuta in tutto il mondo per essere proprietaria del marchio di abiti da uomo "Kiton".

La EP, invece, beneficiaria di un finanziamento di 4 milioni di euro, è anch'essa un'azienda napoletana e leader, con i suoi 70 milioni di fatturato l'anno, nei settori della ristorazione collettiva e dei buoni pasto cartacei ed elettronici da 40 anni.

Entrambi le operazioni hanno sei anni di durata e - nell'ambito della crisi generata dal Coronavirus - sono destinate a garantire la continuità dei flussi di cassa ed il sostenimento delle spese del personale delle aziende finanziate.

"La collaborazione tra il Gruppo Iccrea e SACE – sottolinea Carmine Daniele, responsabile Iccrea BancaImpresa Area BCC Centro Sud – è la conferma di una partnership consolidata che diventa ancora più concreta quando si tratta di dare un segnale importante a realtà significative del nostro territorio. Inoltre – conclude Carmine Daniele - è solo grazie alla forte sinergia con le BCC, che operano con profondo impegno ogni giorno sul territorio, che il Gruppo è in grado di intervenire concretamente, offrendo risorse necessarie per continuare a svolgere il proprio ruolo a beneficio dei clienti sia in Italia che all'estero".

"Le Banche di Credito Cooperativo, e la BCC Napoli ne è dimostrazione, esprimono un modello creditizio che trova la giusta sintesi tra 'efficienza e umanità' – ha commentato Amedeo Manzo, Presidente della BCC di Napoli – il rapporto con le persone e l'attenzione al territorio realizzano risultati eccellenti, anche grazie alla forte sinergia con il perimetro delle Banche del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Aver potuto sostenere due ottime iniziative napoletane, le prime di una lunga serie in approvazione, è motivo di orgoglio e testimonianza che la BCC Napoli è disponibile a sostenere piccoli, medi e grandi progetti, che abbiano al centro la nostra città di Napoli".

"Siamo lieti di aver finalizzato queste due operazioni perché confermano sia l'impegno di SACE nei confronti delle aziende italiane che stanno affrontando questo periodo di notevole complessità, sia la proficua sinergia con attori del sistema bancario italiano come il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, a testimonianza di uno sforzo congiunto di sistema che sta dando i suoi risultati – ha dichiarato Simonetta Acri, Chief Mid Market Officer di SACE -. Siamo pronti a fare sempre di più per la competitività, in Italia e nel Mondo, delle tante eccellenze italiane che contribuiscono ogni giorno alla crescita del Paese".

Scarica il comunicato stampa completo.

Si27/05/2020Comunicato Stampa
  
Pastore, DG di Iccrea Banca: “Confermato il forte impegno del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea verso questa fondamentale fase di ripartenza economica e sociale dell’Italia”.

​Si è chiuso oggi il collocamento della sedicesima emissione del BTP Italia 26 maggio 2025, con la partecipazione di Iccrea Banca, per la sesta volta, nel ruolo di Co-Dealer.

L’operazione ha visto il coinvolgimento di tutte le Banche del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, a conferma del profondo impegno espresso dalle BCC del Gruppo verso l’iniziativa di carattere nazionale legata all’emergenza Covid-19.

Anche in questa occasione, le sottoscrizioni raccolte da Iccrea Banca per conto delle BCC coinvolte hanno rappresentato una percentuale significativa, pari al 5,7% del comparto retail, all’11,3% del comparto istituzionale, con una quota complessiva di partecipazione pari al 7,8% dell’intero ammontare emesso.

A livello nazionale, l’importo complessivo emesso, pari a circa 22,3 miliardi di euro, è stato sottoscritto nella prima fase dedicata al retail per circa 14 miliardi di euro, mentre i restanti 8,3 miliardi di euro sono stati assegnati agli investitori istituzionali. Agli investitori retail, come di consueto, è stato assegnato l’intero ammontare richiesto. Agli investitori istituzionali, a fronte di ordini per 19,5 miliardi di euro, è stato applicato un coefficiente di riparto pari al 42,5%.

“Siamo orgogliosi che il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea abbia risposto, unito e con senso di responsabilità, a sostegno dell’emergenza che ha travolto il Paese negli ultimi mesi – commenta Mauro Pastore, Direttore Generale del Gruppo Iccrea – e i risultati confermano la forte relazione che unisce le BCC al territorio e il ruolo indispensabile che ogni BCC svolge all’interno della propria comunità. Un segnale, questo, che conferma il forte impegno del Gruppo Iccrea verso questa fondamentale fase di ripartenza economica e sociale dell’Italia”.

I proventi del collocamento del BTP Italia saranno interamente utilizzati per finanziare i recenti provvedimenti del Governo a supporto del sistema sanitario, per la salvaguardia del lavoro e a sostegno dell’economia nazionale.

Iccrea Banca è la Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, il maggiore gruppo bancario cooperativo italiano, costituito da 136 Banche di Credito Cooperativo insieme ad altre società bancarie, finanziarie e strumentali controllate da Iccrea Banca. Il Gruppo Iccrea è il terzo gruppo bancario italiano per numero di sportelli, 2.600 in 1.759 comuni italiani, e il quarto per attivi con oltre 151 miliardi di euro. Il Gruppo conta inoltre 90,7 miliardi di euro di impieghi lordi e una raccolta pari a 105 miliardi di euro, con più di 4 milioni di clienti e 800.000 soci (dati al 30 giugno 2019).




Si21/05/2020News
Tutte le news