NewsTesto
  
  
  
  
  
  
Il Consorzio Bonifica di Paestum è il primo Ente Consorzio in Italia ad aderire al sistema pagoPA attraverso la tecnologia offerta dal Gruppo Iccrea e dalla BCC di Capaccio Paestum e Serino.


Il progetto rientra nel più ampio quadro di digitalizzazione del sistema Paese, al quale il Gruppo Iccrea contribuisce con la messa a disposizione di una piattaforma elettronica avanzata.


Il Consorzio Bonifica di Paestum è il primo Ente Consorzio in Italia ad attivarsi sul sistema pagoPA con la tecnologia offerta dal Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, grazie alla sinergia tra la BCC di Capaccio Paestum e Serino e il partner tecnologico Iccrea Banca, Capogruppo del Gruppo Iccrea.
Il progetto si inserisce nel più ampio quadro di digitalizzazione del sistema Paese al quale il Gruppo Iccrea sta contribuendo, con la messa a disposizione delle BCC aderenti di una piattaforma elettronica avanzata, in grado di accompagnare gli enti del territorio nel percorso di adesione al sistema pagoPA. Tale piattaforma permetterà di snellire i processi di riscossione dei pagamenti attesi, con il conseguente miglioramento della qualità dei servizi erogati.
Grazie al sistema dei pagamenti elettronici pagoPA, il Consorzio offre un servizio più semplice, sicuro e trasparente per i pagamenti da parte degli utenti, a partire dalla possibilità di pagare i solleciti relativi a bonifica e irrigazione riferiti agli anni pregressi, fino ad arrivare, in tempi brevi da piano di sviluppo previsto, al pagamento di tutti i bollettini inclusi anche quelli relativi all’anno corrente.
“Il Consorzio Bonifica di Paestum – ha dichiarato il presidente dell’Ente Roberto Ciuccio- al fine di offrire sempre maggiori servizi ai consorziati, ha aderito al servizio pagoPa predisposto da pagoPa S.p.A., uno strumento agile di pagamento che consente agli utenti di pagare con qualsiasi mezzo possibile (uffici postali, canali bancari, Lottomatica e altri servizi telematici) ed ottenere in tempo reale una ricevuta con valore liberatorio, aumentando la trasparenza nei servizi erogati.
Il sistema è stato realizzato in collaborazione con la Bcc di Capaccio Paestum e Serino, istituto che gestisce il servizio di tesoreria consortile, attraverso la piattaforma predisposta da Iccrea Banca, e dedicata alle BCC per offrire un servizio di partner tecnologico. Grazie alla sinergia tra realtà locali è stato possibile concretizzare, in breve tempo, un sistema di pagamento elettronico all’avanguardia per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la pubblica amministrazione”.
“Il nostro impegno come banca locale è di riconoscere importanza al territorio – ha aggiunto il presidente della BCC di Capaccio Paestum e Serino Rosario Pingaro – lavorando in sinergia con chi nel territorio vive e opera, assicurando le migliori opportunità ed offrendo servizi fruibili ed efficienti. Viviamo la quotidianità delle nostre comunità locali, avendo precise responsabilità a livello istituzionale ed economico-sociale; e possiamo, grazie alla nostra azione creditizia e non solo, lavorare per favorire lo sviluppo della zona di competenza, puntando su una crescita sostenibile anche attraverso strumenti che permettono di limitare il nostro impatto sull’ambiente.”
“L’attivazione del Consorzio Bonifica di Paestum dimostra la versatilità della piattaforma pagoPA, destinata non solo a Comuni e piccoli Enti pubblici, ma anche a realtà più complesse a vocazione aziendale – ha concluso il Chief Business Officer di Iccrea Banca, Luca Gasparini.– Attraverso la soluzione di partner tecnologico messa a disposizione dalla BCC, con il supporto di Iccrea Banca, il Consorzio potrà offrire nuovi strumenti di pagamento ai propri clienti, dagli strumenti digitali a quelli che si trovano presso gli sportelli fisici. In questo modo il Consorzio potrà essere aggiornato istantaneamente dei pagamenti avvenuti, con riscontro puntuale e riconciliazione automatica degli importi accreditati sul conto aperto presso la BCC”.

Scarica il pdf

Si05/08/2020News
  
Firmato l’accordo che prevede finanziamenti a tassi agevolati per la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza sismica degli edifici condominiali e unifamiliari dalle BCC del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

Possibile la cessione, al partner operativo di Eni gas e luce, di tutte le detrazioni fiscali ottenibili secondo la normativa e il pagamento anche a rate solo dell'importo rimanente a saldo della spesa totale.

San Donato Milanese (MI) – Roma, 4 agosto 2020 - Iccrea Banca, Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, costituito da 136 BCC, si affianca a Eni gas e luce e ad Harley&Dikkinson aderendo a CappottoMio, il servizio finalizzato alla riqualificazione energetica e alla messa in sicurezza sismica degli edifici condominiali e unifamiliari e che va a soddisfare tutte le esigenze delle abitazioni, sia dal punto di vista tecnico sia finanziario.

Grazie a questo accordo e alla capillarità territoriale delle Banche di Credito Cooperativo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, che sommano 2.600 sportelli sul territorio, formando il terzo gruppo bancario per numero di filiali, CappottoMio offrirà la possibilità di concedere ai condomini, ai privati e alle imprese partner di Eni gas e luce aderenti al progetto, finanziamenti a tassi agevolati destinati all’acquisto di uno o più e beni e servizi o alla realizzazione di una delle opere incluse nell’iniziativa. Inoltre, il cliente che aderisce a CappottoMio potrà cedere al partner operativo di Eni gas e luce tutte le detrazioni fiscali ottenibili secondo quanto stabilito dalla legge e corrispondere, anche in forma rateizzata, solo l'importo rimanente a saldo della spesa totale.

CappottoMio non si limita all'isolamento termico degli edifici per ridurne le dispersioni termiche, ma si estende all'adeguamento energetico delle centrali termiche con la possibilità di usufruire anche in questo caso di tutti i vantaggi fiscali previsti dall'ecobonus. Il servizio di Eni gas e luce - con il contributo di partner specialistici della sua rete di servizi energetici e di Harley&Dikkinson, sviluppatore della piattaforma WikiBuilding, una delle piattaforme del sistema H&D Platform dedicato alla gestione di lavori con cessione del credito d’imposta – è stato progettato in conformità con la normativa in materia di "ecobonus", "sismabonus" e recentemente anche di “superbonus 110%” con la possibilità di cedere a terzi il credito fiscale. Il mercato della riqualificazione energetica degli edifici in Italia è stimato potenzialmente nell’ordine di circa 10 miliardi (p.a.) per i prossimi 11 anni*.

"CappottoMio è la risposta innovativa e completa di Eni gas e luce che va a soddisfare tutte le esigenze del condominio e dei privati, sia dal punto di vista tecnico sia finanziario" ha commentato Alberto Chiarini, Amministratore Delegato di Eni gas e luce. "Con questo accordo CappottoMio si completa grazie a un ulteriore servizio a disposizione dei clienti e delle imprese partner per agevolarli nella realizzazione di interventi di efficienza energetica o di riqualificazione sismica di un edificio. In questo modo Eni gas e luce intende perseguire la propria strategia di diventare sempre di più un energy advisor, un consulente energetico che possa accompagnare il cliente a fare un uso più razionale ed efficiente dell'energia, per usarla meglio e quindi meno ".

"Aderendo a CappottoMio, il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea  ha voluto dare un ulteriore segnale di attenzione, in linea con il nostro ruolo di banche locali, alle famiglie socie o clienti delle BCC del Gruppo, al fine di dotarle di ulteriori risorse di primario livello visti i partner coinvolti – ha dichiarato Luca Gasparini, Chief Business Officer di Iccrea Banca – il servizio che proponiamo vuole dunque essere di alta qualità e, allo stesso tempo, diffuso in modo capillare per soddisfare un’esigenza che, oggi, sta cominciando ad essere avvertita in modo importante dai condomini e dalle famiglie” . 

Ha dichiarato infine Alessandro Ponti, Amministratore Delegato di Harley&Dikkinson - "Sono lieto che un importante Gruppo bancario come Iccrea abbia scelto di unirsi al nostro progetto per cui tutto il sistema H&D Platform è a disposizione, così come per le imprese, i professionisti, le industrie e la distribuzione, al fine di rendere facilmente accessibile un processo complesso come quello della cessione del credito."
*(fonte ISTAT ed EEFIG). 




Si04/08/2020Comunicato Stampa
  
Conclusa, insieme a BCC di Napoli, Banca Centro e Banca d’Alba, un’operazione di 18 milioni di euro per l’acquisizione, da parte di 3 gruppi di rimorchiatori italiani, dell’80% di un’azienda del Gruppo Zouros, gruppo greco tra i leader del settore.

Iccrea BancaImpresa - la banca corporate del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea - insieme con altre 3 Banche di Credito Cooperativo (BCC di Napoli, Banca Centro e Banca d’Alba) sostiene gli investimenti esteri del rimorchio portuale italiano attraverso 3 finanziamenti simultanei per 18 milioni di euro complessivi.

L’operazione è destinata a sostenere appunto 3 aziende del settore del rimorchio portuale – la Rimorchiatori Mediterranei (Gruppo Rimorchiatori Riuniti di Genova), la Fratelli Neri e la Rimorchiatori Laziali (Gruppo Cafimar Servizi Marittimi di Napoli) – per la costituzione di una società veicolo, la Fintowage S.r.L., al fine di acquisire la partecipazione maggioritaria – pari all’80% - della società Nemeca Z Maritime Company, controllata fino ad oggi dalla famiglia Zouros, gruppo greco tra i principali leader del settore.

L’operazione vede coinvolte BCC Napoli, BancaCentro e Banca d’Alba mentre i rapporti con il Gruppo Zouros, da parte di Iccrea BancaImpresa, risalgono già al 2016, quando si avviarono percorsi di finanziamento per le attività marittime e portuali del gruppo navale greco.

I gruppi Rimorchiatori Mediterranei, Neri e Cafimar gestiscono complessivamente una flotta di oltre 200 unità, operanti principalmente in Italia, ma con importanti presenze in altri porti del Mediterraneo, del Mar Nero ed del Sud America.

Iccrea BancaImpresa ha coordinato le 3 operazioni di finanziamento da 6 milioni di euro ciascuna in qualità di banca arranger, con il coinvolgimento nei pool da parte di BCC di Napoli e Banca Centro, e con il ruolo di Banca d’Alba per il coordinamento del saldo dei flussi dei finanziamenti.

Con quest’operazione il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea attesta ancora una volta l’impegno a sostenere i progetti di sviluppo delle imprese italiane attraverso un’ampia offerta finanziaria che prevede consulenza, servizi e soluzioni personalizzate. Si conferma il sostegno del GBCI al settore della logistica e della portualità.

L’economia del mare (dal complesso dei trasporti marittimi alla nautica da diporto) ed in particolare lo sviluppo delle attività portuali costituisce una “Industry” che genera effetti economici importanti a livello locale con un indotto che si estende su territori più ampi in tutte le regioni italiane.



Si03/08/2020News
Tutte le news