NewsTesto
  
  
  
  
  
  
Con questa partnership il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea rafforza l’impegno per assicurare un ambiente di lavoro che valorizzi le differenze e l’equilibrio di genere.

Immagine News

​L’impegno costante per creare un ambiente di lavoro sempre più inclusivo, nel quale le diversità personali e culturali vengano considerate una vera risorsa, è un elemento imprescindibile per perseguire strategie di crescita e sviluppo in coerenza con i principi della Sostenibilità sociale, secondo i fattori ESG (Environment, Social and Governance), sui quali si fondano le pratiche di business sostenibile. 

Con l’adesione a Valore D, associazione che supporta da oltre dieci anni le maggiori realtà italiane nel percorso di costruzione di un mondo professionale senza discriminazioni, la Capogruppo Iccrea Banca dà una ulteriore testimonianza della centralità che l’inclusione e l’equilibrio di genere rivestono nella mission del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Un impegno affinché l’equazione Inclusione=Valore diventi patrimonio di tutti.

L’adesione a Valore D costituisce la naturale evoluzione del percorso di attenzione del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea ai temi della diversità di genere – introdotti nel Credito Cooperativo dalla ormai decennale attività di iDEE – Associazione delle donne del Credito Cooperativo – e, dall’altra, conferma la volontà di adoperarsi in modo concreto a favore di un ambiente di lavoro di cui tutti possano sentirsi partecipi.

Per saperne di più, visita il sito di ValoreD.




Si15/06/2021News
  
L’Integrated Governance Index 2021 di EticaNews, alla sua VI edizione, attesta il percorso di evoluzione, in chiave ESG, dell’identità del Gruppo.

Immagine News

Iccrea Banca, Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, ha partecipato all’Integrated Governance Index 2021 di EticaNews, l’indagine giunta, quest’anno, alla sua VI edizione, che misura l’integrazione dei fattori ESG (Environmental, Social e Governance) nei modelli di gestione delle aziende.

I fattori ESG sono di primaria importanza per il nostro Gruppo, che li ha integrati nella Governance (vai alla pagina dedicata) e inseriti nel Piano di Sostenibilità approvato a marzo 2020, come documento integrato al Piano Industriale 2020-2023.

Questa attenzione ha reso possibile l’ottenimento della LABEL ESG IDENTITY - IGI COMPANY 2021, un attestato della capacità del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea di porre la sostenibilità tra le sue priorità, attivando un percorso di evoluzione, in chiave ESG, della propria identità. 

I risultati aggregati dell’Integrated Governance Index saranno presentati il prossimo 16 giugno nel corso della ESG Business Conference  - alla quale è possibile registrarsi sul sito www.esgbusiness.it -  occasione di confronto sulle tematiche Environmental, Social e Governance tra le varie imprese IGI che, nelle settimane successive alla conferenza, riceveranno i report sul posizionamento della propria azienda. 

Per saperne di più sulla sostenibilità del Gruppo visita la nostra sezione Sostenibilità.



Si15/06/2021News
  
Lo strumento consentirà l’erogazione di finanziamenti garantiti dalle scorte di vino alle aziende della filiera vitivinicola clienti delle BCC del Gruppo.  Ad oggi è del 10% la quota di mercato nazionale del Gruppo nel settore agroalimentare

​Iccrea Banca, Valoritalia e Federdoc hanno sottoscritto un accordo a favore delle imprese appartenenti alla filiera vitivinicola clienti delle BCC del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, basato sull’utilizzo del Pegno Rotativo sulle scorte.

In particolare, questo strumento innovativo consentirà alle aziende di valorizzare il vino in affinamento e di convertirlo in garanzie utili all’ottenimento di linee di credito dedicate.

I finanziamenti avranno infatti una durata commisurata agli “anni di invecchiamento” del prodotto oggetto di pegno, in questo caso quello vitivinicolo, diventando così una leva a sostegno del magazzino prodotti che potranno essere oggetto di periodi di maturazione anche medio /lunghi.

A firmare l’accordo Iccrea Banca, capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea che conta 130 BCC dislocate su tutto il territorio nazionale e vanta – nel settore agroalimentare – una quota di mercato nazionale del 10%, Valoritalia, ente italiano preposto – su incarico del Ministero delle politiche agricole, forestali e ambientali – alla certificazione dei vini a denominazione di origine e a indicazione geografica e Federdoc che, da oltre 40 anni, rappresenta i consorzi di tutela vitivinicoli, sostenendo e promuovendo ogni iniziativa tesa a favorire lo sviluppo del settore.

"Vogliamo sostenere il settore del vino – commenta Carmine Daniele, Responsabile Prodotti e Servizi Divisione Impresa di Iccrea Banca – e dare nuovo impulso al tessuto produttivo locale dopo un anno di grave crisi a causa dell’epidemia da coronavirus. Dare vita a questi accordi significa mettere insieme consorzi, realtà del settore, istituzioni e credito per continuare a promuovere le eccellenze del made in Italy, senza dimenticarci che l’Italia è il primo paese produttore di vino e il terzo mercato più importante del mondo per i volumi consumati”.

Francesco Liantonio, Presidente di Valoritalia afferma “Il nostro impegno a tutela delle denominazioni è in continua evoluzione. Oltre a garantire il rispetto dei disciplinari di produzione e delle caratteristiche organolettiche delle DOC, DOCG e IGT, ci siamo impegnati nel mettere a punto insieme a Federdoc, questo prezioso strumento finanziario a supporto delle aziende vitivinicole, per poter offrire un concreto sostegno alla ripartenza delle eccellenze italiane”.

Riccardo Ricci Curbastro, Presidente di Federdoc aggiunge: “Il pegno rotativo ha fatto sì che consorzi, istituzioni e banche collaborassero per la reale ripresa economica italiana. Questo strumento si è rivelato fondamentale per donare respiro al nostro comparto, duramente colpito dalla pandemia, mostrando che l’impegno profuso in questi anni per l’unità della filiera vitivinicola italiana ha dato i frutti sperati”.


Scarica il comunicato stampa integrale 




Si14/06/2021Comunicato Stampa
Tutte le news